LE IMPRESE FEMMINILI

A partire da questo mese di maggio, prende il via il “Fondo impresa femminile“, che incentiva le donne ad avviare e rafforzare nuove attività per realizzare progetti innovativi nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo. Le domande per richiedere contributi a fondo perduto e i finanziamenti agevolati potranno essere presentate secondo il…

LE NOVITA’ SUL LAVORO

In questo avvio del 2022, due novità di rilievo per il settore Lavoro. Smart Working In data 31 Marzo sarebbero dovute scadere le procedure semplificate per l’accesso allo smart working introdotte con l’emergenza COVID-19, che avevano l’obiettivo di incentivare il ricorso al lavoro a distanza per la riduzione della diffusione del virus all’interno delle aziende.…

L’INADEMPIMENTO CONTRATTUALE

L’inadempimento contrattuale si configura quando una determinata prestazione, oggetto di un’obbligazione, non viene eseguita correttamente, ossia nel tempo, nel luogo o secondo le modalità prestabilite dalle parti. Perché, dunque, si possa parlare di inadempimento, occorre l’esistenza di un’obbligazione, che è il vincolo che lega un soggetto a un altro al fine di eseguire una determinata prestazione,…

I BONUS EDILIZI

La Legge di Bilancio 2022 introduce due nuovi obblighi in presenza dell’esercizio dell’opzione per lo sconto in fattura o la cessione della detrazione per i bonus ordinari: –  il rilascio del visto di conformità;  – l’asseverazione di congruità dei costi.   Si tratta, in particolare, dei seguenti interventi: recupero del patrimonio edilizio efficienza energetica sismabonus…

IL LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE

Il testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 20 Dicembre 2021, ha previsto un obbligo di comunicazione preventiva per le attività svolte come lavoro autonomo occasionale; prevede infatti che i committenti debbano segnalare in via preventiva le prestazioni svolte attraverso un modulo di comunicazione da inviarsi all’Ispettorato del lavoro tramite PEC o SMS.   Decreto fiscale:…

LA DIVISIONE DEL PATRIMONIO

Quando più soggetti si trovano ad essere comproprietari di beni e non trovano un accordo per la loro gestione o ripartizione, a norma dell’art. 1111 C.C., ciascuno ha il diritto di chiedere ed ottenere lo scioglimento della comunione. Se, dunque, uno dei partecipanti decide di sciogliere la comunione, gli altri non possono impedirlo, qualunque sia…